sabato 25 febbraio 2017

Recensione: Quando l'amore nasce in libreria - di Veronica Henry

Buon sabato readers!
Pochi giorni ancora e saremo già in marzo! Il tempo vola senza che neppure me ne accorga!
Questa settimana non mi sono fatta sentire nella blogsfera, ma ho avuto un buon motivo... ora non posso ancora dirvi nulla, ma presto vi parlerò della bellissima novità che sta per sconvolgere la mia vita! 😊😊
Qualche sera ho comunque avuto l'occasione di leggere questo bellissimo romanzo per cui ringrazio la casa editrice Garzanti per avermi mandato una copia digitale! 😊
Avevo adocchiato subito il libro e sono rimasta davvero soddisfatta dalla lettura, la quale è stata molto appagante e che consiglio vivamente!😉




Trama
In uno stretto vicolo di un minuscolo paesino vicino a Oxford si nasconde un posto speciale. È una piccola libreria, tutta di legno. Gli scaffali arrivano fino al soffitto e pile di libri occupano ogni angolo disponibile. Il suo nome è Nightingale Books ed è proprio qui che Emilia è cresciuta. Fra le pagine di Madame Bovary e una prima edizione di Emma di Jane Austen, Emilia ha imparato che i libri possono anche curare l’anima. È proprio questo che suo padre ha fatto per tutta la sua vita e ora è compito di Emilia: aiutare i suoi clienti grazie ai libri. Thomasina, timida e introversa, ha scoperto la cucina e l’amore attraverso i romanzi di Proust e i libri del cuoco Anthony Bourdain; Sarah, la proprietaria dell’antica villa di Peasebrook Manor, trova il suo unico conforto tra le righe di Anna Karenina; Jackson riesce a comunicare con suo figlio solo grazie al Piccolo principe. Perché per ogni dolore, per ogni dubbio, per ogni momento difficile esiste il libro giusto. Un libro che ti può salvare.
Un libro che può farti trovare l’amore. Ma adesso la libreria è in pericolo. I conti proprio non tornano, i creditori stanno diventando pressanti e un uomo d’affari senza scrupoli vorrebbe costruire al suo posto degli appartamenti di lusso. La tentazione di vendere è enorme, ma Emilia deve tenere fede alla promessa che ha fatto al padre, deve lottare per la Nightingale Books. Deve continuare ad aiutare gli altri attraverso le pagine dei libri. Grazie alle parole di Camus, Salinger, Burgess e Kerouac, forse Emilia riuscirà a trovare la chiave per risolvere i suoi problemi. Manca solo quella per aprire il suo cuore.




Immaginate di camminare tra le vie di un'antica città inglese.
Le case hanno il fascino tipico dell'Inghilterra, l'una vicina all'altra, con i tetti di ardesia, le finestre bianche e bovindi su cui staremmo ore ed ore a leggere.
I vicoli sono stretti, le strade lastricate di pietra, le botteghe piccole e conviviali, e tutti si conoscono.
Ecco, ora avete più o meno l'idea del paesino di campagna in cui si trova la Nightingale Books; una libreria nata non solo dalla passione per i libri di Julius, ma anche da una promessa fatta a un giovane amore che ha perso per sempre.
Quando Julius viene a mancare, l'eredità della libreria ricade sulla figlia Emilia, anch'essa amante dei libri ma ancora in cerca della sua strada. 


"Quindi era per quel motivo che la gente leggeva. 
Perchè i libri spiegavano le cose - come pensavi, come ti comportavi - e ti facevano capire che non eri l'unico a fare quello che facevi o a provare quello che provavi." 

Emilia è cresciuta tra gli scaffali polverosi della Nightingale Books, ha passato ore ed ore persa tra le pagine dei suoi innumerevoli tesori, ma suo padre non era un uomo d'affari e i debiti accumulati pesano gravemente sul negozio.
Servono idee di marketing innovative, una nuova ristrutturazione e la capacità di gestire non solo una passione, ma anche un'attività commerciale.
Tra mille dubbi, incertezze e la paura di doversi sobbarcare di un probabile fallimento, Emilia si chiede se sia la cosa giusta proseguire con l'attività di suo padre, e intanto sogna un amore che pare non essere ricambiato. 

"Se ci pensava, riusciva ancora a sentire quell'amore. 
Un caldo bruciante che le entrava nelle ossa; 
una palla di calore al posto del cuore." 

La cosa più magica di questo romanzo è proprio la libreria.
Il punto focale da cui si dipanano le storie di molti personaggi, i quali entrano nella Nightingale Books in un modo, e ne escono in un altro.
C'è Sarah, che soffre in segreto per la perdita di un amore proibito, che le ha riscaldato il cuore per anni e che ha incontrato proprio nella libreria; Thomasina, dolce ragazza che si sente a suo agio solo tra i fornelli e che vorrebbe conquistare il cuore di Jem, ma è troppo timida per fare il primo passo; Juno, un'anziana signora con due matrimoni falliti alle spalle e un amore di gioventù che ancora le arrossa le guance. 

"Ma ogni volta che lei accennava a chiudere la relazione, lui l'attirava a sé e la baciava. 
Oh, come si baciavano. 
Baci interminabili che la toccavano dentro. 
Esisteva forse qualcosa di più incredibile, si domandava,  che baciare così a fondo da sentire le rispettive anime fondersi fino a diventare una?"  

E poi Bea, mamma a tempo pieno che nasconde la voglia di tornare ad essere una donna in carriera, divisa tra la colpa di non sentirsi una madre devota e un matrimonio che vacilla; Dillon, giardiniere che ama il suo lavoro, ma ancor più la futura moglie di qualcun'altro; Jackson, umile ragazzo che cerca di ricucire il rapporto con la sua ex compagna e con il loro bambino.

"La consolava il fatto che Julius avesse la devozione di quella donna. 
E sapeva, da tutti i libri che aveva letto, che a volte l'amore nasceva dal nulla, e che l'amore proibito non sempre era una cosa di cui doversi vergognare."

Ogni personaggio è ben caratterizzato, nasconde pregi e difetti, dubbi e insicurezze.
Ognuno di loro cerca un nuovo punto di partenza, e la Nightingale Books da loro l'opportunità di capire cosa poter fare per cambiare le cose. Li fa incontrare e aiutare tra loro.

Per gli amanti dei libri, delle librerie e dell'amore, questo romanzo è quanto di più adatto possa esserci.
Con una scrittura lineare ed efficace, Veronica Henry da vita a molteplici personaggi con grande maestria, e ci conduce in un paesino di campagna in cui la Nightingale Books è un luogo che regala l'occasione di ripartire, per darsi nuove opportunità, nuovi obbiettivi e, soprattutto,  per innamorarsi.

"In fondo una città senza libreria era una città senza un cuore."




Valutazione finale: 3/4
Molto bello







Spero con tutto il cuore che la recensione vi abbia fatto incuriosire e venir voglia di leggere questo libro!
A presto, e un abbraccio! 😘😘











16 commenti:

  1. L'ho comprato anch'io, qualche settimana fa! E adesso attende solo che io lo legga 😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gresi! 😊
      Aspetto la tua recensione allora! Sono curiosa di leggere un tuo parere!! 😘😘

      Elimina
  2. Ciao Jasmine,
    io dopo le delusioni passate sono sempre un pò titubante a leggere libri che parlano appunto di libri. La tua recensione però mi fa ben sperare quindi lo aggiungerò alla mia infinita lista.
    Un abbraccione grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Susy, lo so purtroppo.. I libri che parlano di librerie e che deludono sono molti, però questo merita davvero un'occasione!
      Un abbraccio 😘😘

      Elimina
  3. Ciao, l'ho letto da poco anche io e mi è piaciuto molto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Annalisa! Se hai scritto una recensione allora devo passare assolutamente a leggerla!! 😁😁😁

      Elimina
  4. Come al solito scrivi che è una meraviglia...

    RispondiElimina
  5. Ciao Jasmine, ho comprato questo libro e spero di leggerlo presto perché la tua recensione mi fa ben sperare ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucia!
      Hai fatto benissimo ad acquistarlo! Sarebbe piaciuto anche a me avere una copia cartacea del romanzo! :) :)

      Elimina
  6. Ciao Jasmine, anch'io ho intenzione di leggere questo libro, quando non so perchè la mia lista è sempre infinita ma appena potrò gli dedicherò del tempo perchè mi sembra ne valga proprio la pena: la tua recensione, poi, me lo conferma! Buona domenica :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ariel!
      Ti capisco benissimo perché anche la mia lista è davvero lunga... Anzi, infinita!! 😂😂😂 quando sarà il momento giusto arriverà anche il turno di questa storia! 😊

      Elimina
  7. questo libro non mi ispirava ma mi dovrò ricredere!
    PS curiosa delle tue novità ihihihih

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara!
      Sarei curiosa di sapere cosa ne pensi di questa lettura! ;)
      Di solito abbiamo pareri molto diversi, quindi mi piacerebbe vedere anche il tuo punto di vista! ;)

      Elimina
  8. Ciao Jasmine, ho puntato questo libro già da un po' e devo dire che sono tentatissima a comprarlo, però non vorrei restare delusa come mi è successo per altri libri che parlano di libri. La tua recensione mi lascia ben sperare, sicuramente lo acquisterò e spero non mi deluda :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Annamaria! :D
      In questo caso, lasciati tentare: ne vale la pena! ;)
      Un abbraccio!

      Elimina

Questo blog vive grazie a voi lettori, che seguite e leggete i miei post.
Lasciate un commento e mi renderete felice! :)