lunedì 29 febbraio 2016

Recensione: La ragazza del libro dei fuochi - di Borodale Jane


"La conoscenza è come il tempo che forgia la via da seguire, ma deve guardare indietro per ricordarsi da dove viene. 
L'unico modo per creare nuove conoscenze è fare ricerche."

Un buon giorno a tutti i lettori!
Oggi la settimana è iniziata con un gran acquazzone e vento in stile tornado.  Un autentico  tempo da lupi! 
Ho quindi deciso di allietarvi con un bel romanzo che ho terminato di leggere sabato.
Se come me amate il genere storico, sono certa lo apprezzerete. L'autrice è stata meticolosa nei dettagli di abiti e usi del XVIII secolo, pur senza apparire tediosa.

<<Niente movimenti frivoli o improvvisi>>, disse.
<<è un'attività di dominio maschile. 
Ciononostante, le regole esistono per essere infrante>>.




Trama
Londra 1752. Fra i vicoli umidi di pioggia si aggira la giovane Agnes Trussell, con in tasca una manciata di monete rubate e nel grembo una vita che cresce suo malgrado. Ma una porta si apre all'improvviso nel buio e Agnes si ritrova ad accettare un impiego come apprendista in un laboratorio di fuochi d'artificio. Mentre impara a muoversi in un mondo fatto di polveri esplosive, gesti prudenti e tentativi malriusciti, la ragazza conquista lentamente la fiducia dell'enigmatico John Blacklock e si unisce alla sua missione: creare i fuochi più spettacolari che l'occhio umano abbia mai visto. I mesi corrono, e per Agnes diventa sempre più complicato celare il suo segreto agli sguardi ambigui della signora Blight, la governante che controlla ogni sua mossa. Ma in una casa dove nulla è ciò che sembra, il destino può prendere pieghe inaspettate e neanche la fervida immaginazione di Agnes prevede ciò che il futuro ha in serbo per lei. 




"L'essere dentro di me che non riesco a nominare ha iniziato ad agitarsi e mordicchiarmi come un branco di pesci; minuscoli pesci nel mio ventre come pesciolini d'acqua dolce o un giovane spinarello. 
Ho paura che questa cosa mi piaccia, ma è così brevemente delicata, così stupefacente, che è difficile conciliare la rabbia che fermenta dentro di me con la causa stessa.
Temo piuttosto che mi stia intenerendo.
Se m'intenerisco farò di me una donna rovinata".



Agnes nasce in una famiglia di contadini inglesi.
Sono poveri, le bocche da sfamare sono tante, e il duro lavoro nei campi piega lo spirito di chiunque.
La vita è difficile, ma per chi custodisce un segreto come lei, tutto si complica ancora di più.
Perchè nella pancia di Agnes c'è un bimbo che desidere venire al mondo; il frutto di un incontro fugace, a cui la ragazza si è lasciata andare senza sapere cosa avrebbe comportato.
Se lo dicesse a qualcuno verrebbe ripudiata o costretta a sposare il padre della sua creatura. Ma sposare un ragazzo viscido e violento la distruggerebbe.
Tormentata da dubbi e vergogna, il destino sembra però darle una mano. Quando Agnes va a trovare una vicina di casa e la trova morta, le monete scintillanti accanto alla donna sembrano essere la risposta ai suoi problemi.
Grazie ad esse, infatti, potrà andarsene a Londra, rifarsi una vita e non recare sofferenza alla sua famiglia con il peso del misfatto.
Inizia così il viaggio che la condurrà presso la bottega del signor Blacklock: un commerciante che produce fuochi d'artificio  per il diletto della classe nobile.
Grazie alla sua innata abilità, Agnes riesce ad imparare l'arte dei fuochi, scoprendo un'autentica passione per il mestiere, e un nuovo sentimento che fiorirà poco a poco.
Ma la governante della casa, la signora Blight, ha un occhio ben attento, e la pancia di Agnes diventa sempre più grande, sinchè il suo segreto non potrà più essere celato.

Con dettagli storici riportati in modo attento, eppure leggero e scorrevole, l'autrice ci conduce nel passato, più precisamente all'interno del mondo dei fuochi d'artificio, tra polveri colorate e magiche esplosioni di luce.
"La ragazza del libro dei fuochi" è una storia di rivincita: una ragazza che dimostra di poter apprendere tanto quanto un uomo, e che alla fine raccoglierà ciò che tanto devotamente ha seminato, tra dubbi, incertezze e paure.
La paura di vederle strappato il figlio perchè  incapace di mantenerlo, la vergogna per essere una madre senza un marito e il costante respiro del patibolo sul collo, per quelle monete rubate.

Una storia che nella sua semplicità non manca di sorprendere così come la gente tende a sorprenderci nella vita di tutti i giorni: chi sembra onesto e poi si rivela il contrario, chi pare detestarci e poi invece ci aiuta nel momento del bisogno; scelte prese all'ultimo minuto e il fato che metterà continuamente il suo zampino.
Ma il lieto fine c'è, anche se non per tutti i personaggi del libro, perchè si sa: la vita può essere misericordiosa così come crudele.
è come una moneta a due facce, e non sempre cade dal lato giusto.

Valutazione finale:  2/4
  

18 commenti:

  1. Ciao! Mi piacciono molto gli historical e quindi me lo segno, non lo conoscevo assolutamente =D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Avid!
      Se ami gli history ti piacerà sicuramente!
      Quando lo leggi fammi sapere cosa ne pensi! :)

      Elimina
  2. Finalmente un libro che conosco! Ho avuto il piacere di leggerlo qualche anno fa e rientra nella mia personalissima lista di libri da leggere nel weekend, sotto una coperta e con la pioggia che cade fuori dalla finestra.
    Adoro il genere di libri in cui ci si può facilmente immergere nel personaggio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francy!! Sono felice ti sia piaciuto questo romanzo!!
      Hai ragione: finalmente abbiamo una lettura in comune!!
      Speriamo di trovarne altre!! ;)
      A presto!

      Elimina
  3. Uh questo libro lo conosco. Mentre leggevo la tua recensione mi sono ricordata di averlo, sono andata a controllare e si ce l'ho. Mi è stato regalato ma non l'ho ancora letto per mancanza di tempo. Quindi si, devo rimediare. Appena lo leggo poi ripasso così posso scrivere dettagli in più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy! Pensa che io a volte non mi ricordo proprio i titoli dei libri che ho in libreria ma che non sono ancora stati letti!!
      Aspetto molto volentieri una tua opinione! :D

      Elimina
  4. Un altro libro da aggiungere alla mia lunghissima lista! AIUTOOO!! Mi servirebbero giorni di 48 ore per leggere tutti i libri che vorrei ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto ti capisco!!! la mia lista è così lunga che ormai non so neppure più quanti libri contenga!!! :D :D

      Elimina
  5. Non conoscevo questo libro e ho letto con interesse la tua bella recensione. La storia mi ha incuriosita molto e la cover ha il sapore del tempo passato. Prendo nota :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le cover fatte bene aiutano sicuramente nella scelta dei libri...che lo si voglia o no. In questo caso posso dire che fortunatamente la bellezza esterna si può trovare anche all'interno! :)

      Elimina
  6. Non sembra per niente male! Credo che lo metterò in WL, o almeno ci farò un pensierino!
    P.S. Nel mio blog è in corso un GA, se ti va di dare un'occhiata puoi passare QUI!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tatihyana!
      Sono passata sul tuo blog...davvero bello! Così come l'idea dei giveaway! :)

      Elimina
  7. Anche a me incuriosisce molto! Sembra davvero bello :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. é una bella storia che si legge con una buona tazza di tè! :)

      Elimina
  8. Penso che lo acquisterò. Buona domenica, Mariuccia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sono felice! Ti auguro una buona settimana! :D

      Elimina
  9. Mi sembra molto intrigante e poi mi piacciono i romanzi storici!
    un saluto da lea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lea!
      è una bella storia con un bel finale... decisamente consigliato!
      ^_^

      Elimina

Questo blog vive grazie a voi lettori, che seguite e leggete i miei post.
Lasciate un commento e mi renderete felice! :)